1948

12 gennaio. Assemblea: nuovo consiglio direttivo nei signori: presidente, G. Schierano; vice presidente, P. Salto; segretario G. Mandrino; tesoriere, G. Spinoglio; consiglieri, O. Rossi, M. Zavatta- ro, A. Muzzana; attività sportive presiedute da Ottavio Rossi. Canottaggio agonistico: signori Aurelio Bruschi, Pìnetto Gìorcelli. Nuoto: signori G. Sarzano ed R. Ceccherini.
Palla a volo: signor G. Raselli.
26 marzo, ultimato campo di pallacanestro.
Per la festa di San Pietro oltre alla Chivasso-Casale, fuochi artificiali, gare di canottaggio, nuoto, torneo di bocce, esibizione della Canot­tieri Basket. Casale-Venezia: partecipanti Umberto Jori e Carlo Reali. 11 luglio, arrivarono a Casale canottieri torinesi, erano circa una cin­quantina, ricevuti con grande entusiasmo dal nostro sodalizio, feste e canti sino al mattino. Intanto la passione per il Basket aumentava, si giocava a tutte le ore in quel campetto. Due persane ebbero costanza e fede in questa nuova disciplina: il Carlin Spinoglio e il Gianni Daghino.

A San Pietro torneo tra squadre locali: la A.C.U. (Associazione Ca­salese Universitari) vittoriosa; la nostra compagine fu seconda. Poi gli universitari ci chiesero ospitalità. Vìnsero contro forti compagini provinciali, per ringraziamento, donarono al Carlin Spinoglio la cop­pa Città di Valenza; questi la accettò solo a nome della Canottieri, 5 settembre, nel nostro campo venne tenuto il Torneo Volante città di Casale; la vittoria arrise alla Ginnastica di Torino, 2* la A.C.U., 4“ Canottieri.
Campionato regionale di 1a divisione: Canottieri è prima, secondo il Casale FBC. La nostra formazione: Gorla, Fava, Brovero, Devecchi, Indalezio, Santolli, Manassero, Lumello, Garis.
Con la stagione di Basket 48/49 la A.C.U. si fondeva con la Canottie­ri. I suoi dirigenti: signori Spinoglio, Ugo Ottone, Mario Zavattaro, Gianni Daghino. Responsabile del settore verso la società, il signor Attilio Muzzana. La formazione: Indalezio, Santolli, Fava, Lumello, Brovero (Gorla e Ubaldo allenatori), Siccardi, Manassero, Garis, Proverà, Deambrogio.
A.C.U.-Canottieri partecipava al campionato dì serie C.
2a classificata con diritto di partecipazione al concentramento finale di Riva del Garda per l’ammissione in serie B: non classificata. Nasceva una squadra canottieri di pallanuoto: campo il Molo; le por­te legate una alla riva l’altra con un sasso sul fondo; giocatori: M. Bazzano, F. Porro, R, Ceccherini, L. Rubino, Sarzano, Sassone, F, Razzano.

1948. Cronache cestistiche…
17/6 Canottieri Casale-Ginnastica Torino 33 a 33.
Formazione e segnature: Gorla 6, Garis 2, Fava 7, Santolli 5, Lumello 6, Siccardi 7, Indalezio, Brovero, Zavanone, De Vecchi.
La partita memorabile fu: Borletti-campione d’Italia contro Canottie­
ri.
Pubblico entusiasta! (Borletti 55 Canottieri 25). Le formazioni. Bor- letti Olimpya: Stefanini, Reina, Milani, Baruffi, Acerbi, Bozzi, Sfor­za, Sumberar. Canottieri Casale: Gorla, Brovero, Devecchi, Garis, Fava, Lumello, Siccardi, Santolli, Indalezio, G. Morano.
In luglio arrivava a Casale l’istruttore Federale mister Elliot Van Zandt (americano di colore) per tenere un corso per aspiranti allena­tori e naturalmente vedere i nostri, dare utili consigli di impostazione. (Nero, alto, e grosso, con un vocione, ma di una gentilezza squisita; fuori campo diventava subito l’idolo di tutti. La Gazzetta sera del 13 luglio annunciava il fatto con il titolo: Van Zandt a Casale, la città dei cestisti assisterà alla finalissima: Canottieri-Casale FBC per il tito­lo regionale).
17 luglio, torneo triangolare con Van Zandt: Saves-Canottieri 14-24, Ginnastica-Saves 29-14, Ginnastica Canottieri 28-26, vinse la Ginna­stica.
18 luglio, 2a coppa città di Casale con tre squadre di serie A (Borletti, Varese, Ginnastica di Torino): Canottieri-Chatillon 30-30, Varese- Saves 30-18, Canottieri-Saves 31-22, Chatillon-Saves 46-21, Varese- Chatillon 60-50, Varese-Canottieri 27-14. Classifica: 1° Varese, 2° Canottieri, 3° Chatillon, 4° Saves.
Varata la squadra Pulcini-Basket Canottieri.

Categorie: Annali.